Search
  • nicolò teti

La nuova visione della vacanza

Negli ultimi anni i gusti del turista hanno subito significativi cambiamenti per quanto riguarda la percezione di vacanza.



"Vacanza", una parola che fino a qualche anno fa racchiudeva al suo interno definizioni quali “relax” e “ozio”, con richieste specifiche da parte delle famiglie con bambini piccoli come quella del servizio di baby sitting, mentre i genitori si rilassano sui lettini in riva al mare o alla spa.


Già da qualche anno invece è in atto una rivoluzione importante, a cui è necessario adeguarsi al meglio per poter essere sulla cresta dell’onda di una destinazione.


Oggi non esiste più il puro relax, perché spesso è sinonimo di noia. Il turista tipo ha bisogno di scoprire ciò che non conosce nella località, in quanto vede sempre più il viaggio come esperienza di arricchimento personale, all’insegna della curiosità, dell’autenticità e tipicità locali.


Il turista al momento della prenotazione viene attratto dalle esperienze che si possono effettuare nella località e dalla loro particolarità, potendo “cucire su misura” la propria vacanza, in base ai gusti e preferenze personali.


Alcune delle esperienze più apprezzate, e al contempo di semplice organizzazione, possono essere per esempio escursioni in mountain bike alla ricerca di animali e luoghi meravigliosi, corsi di cucina tradizionale oppure degustazioni con prodotti locali con tanto di spiegazione dei prodotti, il tutto accompagnato da una guida originaria del luogo, che conosce bene la storia della località e i luoghi più belli da visitare, per poter vivere una vacanza personalizzata e unica, che origina di conseguenza un passaparola positivo e fidelizza la clientela.


Ad oggi vi è la necessità di assecondare il paesaggio rispetto ad una logica tipica dell’hotellerie degli anni duemila, secondo la quale l’hotel doveva tenere il cliente al suo interno attraverso servizi verticali come la Spa o il ristorante, a una logica in cui il turista non viene interpretato come una persona interessata a visitare l’hotel, ma il territorio circostante.


FONTE: A.T. VISION



19 views0 comments